Tuo figlio che gioca nella casa dei vicini e rompe il televisore, il tuo cane che durante una passeggiata provoca un incidente per strada. Piccoli momenti felici potrebbero trasformarsi in problemi da risolvere.

Se, da un lato non puoi prevenire certi imprevisti, dall’altro puoi correre ai ripari dalle conseguenze economiche. Sì, perché la responsabilità civile non riguarda solo la polizza dell’auto, la formula comunemente più utilizzata. Ma, può tutelarti nel caso in cui tu, un tuo familiare o anche il tuo animale domestico provochi un danno ad altri.

Cosa prevede la legge?

Nel caso di danni causati a terzi o ai loro beni la Legge italiana prevede l’obbligo di risarcimento. Questo è quanto prevede l’art. 2043 del Codice civile secondo cui << qualunque fatto doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno>>. Quindi, ognuno di noi è responsabile delle conseguenze dei propri comportamenti e di quelli dei propri figli minorenni.

Parliamo proprio di loro, i figli. È la legge della natura: ogni mattina un genitore si alza e sa che dovrà preoccuparsi per suo figlio, per le sue azioni, anche le più banali. Superata la preoccupazione per la sua incolumità, si arriva alla paura che possa causare qualche danno fuori casa. Infatti, per legge sono i genitori a rispondere dei danni causati, perché responsabili per non aver adeguatamente vigilato sul loro comportamento.

Ma, non finisce qui. Anche i nostri animali potrebbero procurarci non poche preoccupazioni in un loro momento di euforia. Un cane può mordere una persona o far cadere una persona per strada. Anche in questo caso, come proprietari, si è responsabili dei danni causati.

Responsabilità Civile del Capofamiglia: chi è coperto?

La polizza per la Responsabilità Civile del Capofamiglia copre il contraente e il suo nucleo familiare per danni involontariamente causati ad altri (a persone o cose).

Per nucleo familiare intendiamo:

  • Coniuge o convivente
  • Figli minorenni
  • Animali domestici
  • Collaboratori domestici
  • Parenti o chiunque viva stabilmente nella stessa abitazione

Quali danni copre?

Piccoli o gravi incidenti sono più frequenti di quanto pensi e possono causare gravi danni alle finanze della famiglia. Ma quali sono i casi in cui la polizza può intervenire?

  • I danni che derivano dalle attività quotidiane che svolgiamo nella nostra abitazione. Si pensi al vaso che, cadendo dal balcone, ferisce un passante.
  • Danni da spargimento di acqua: puoi allagare casa dei vicini o semplicemente danneggiare cose altrui
  • Danni durante attività nel tempo libero: tuo figlio sta giocando al parco e provoca e rompe il braccio al compagno di scuola.
  • Danni a veicoli di altri

Sono tanti e frequenti i casi in cui potrebbe rivelarsi utile una polizza che copra i danni causati involontariamente da te o da un familiare. Per cui, durante la tua quotidianità preoccupati solo di essere abbastanza sereno grazie alla giusta copertura. Proteggi la tua famiglia da spiacevoli conseguenze.