Da piccoli sognavamo di vivere in un castello immerso nel verde dove poter correre e giocare spensierati. Una stanza piena di giochi, un’altra piena di dolci a nostra disposizione.

Crescendo abbiamo imparato che sognare è facile ma costruire è faticoso.

Abbiamo imparato a ridimensionare le nostre aspettative continuando a sognare in grande.

Il castello è diventato un appartamento o una villetta indipendente, un posto bello e curato nei minimi particolari.

Abbiamo fatto diventare quel castello grande nel suo significato anche se piccolo nelle sue dimensioni, un posto da poter sentire nostro e poter chiamare “casa ”, dove far crescere sentimenti e accumulare ricordi.

Un luogo dove costruire e preservare non solo un patrimonio tangibile, ma una ricchezza ancora più grande dentro noi stessi.

Casa nostra, conquistata o lasciata in eredità, un luogo che abbiamo considerato come il raggiungimento di uno degli obiettivi principali di questa vita. Lavoriamo duramente per mettere da parte la somma necessaria per coronare il nostro sogno. Rinunciamo a tante cose solo per vederne realizzata una. Alcune volte siamo costretti a dire tanti “no” ma alla fine i “” hanno un sapore migliore.

La casa è sempre casa, ma per ognuno di noi è casa in un modo unico e diverso.